Biografia

TIZIANA GUALANDI

"Ogni bambino è un'artista, il problema è rimanere un'artista una volta che si cresce"
P.Picasso

                                        
 
 
  Mi chiamo Tiziana,
fin da bambina, ricordo che amavo giocare con foglie e bacche, con cui mi divertivo a creare strani intrugli colorati con i quali dipingevo su sassi recuperati qua e là.
 
  Forse è proprio allora che ho iniziato a sentire come il contatto con la natura e la sperimentazione fossero il mio modo di vivere e fare esperienza nel mondo e, inconsapevolmente già da allora l'arte ha iniziato a divenire il mio il modo di essere.
 
  Anzi meglio, il mio modo di esserCi.
 
  Crescendo ho frequentato l’Istituto d’arte e l’Accademia delle belle Arti a Bologna laureandomi in Scenografia.
 
  Il mio percorso è stato un cammino, ricco spesso di bivi, ostacoli, trovandomi a dover farei i conti in tasca, dove spesso la sola luce che accompagnava il mio cammino era quell'antica scintilla artistica, che era ed è la mia vera ispirazione, ciò che mi dava e mi dà la massima gioia.
 
  Così, durante il mio percorso ho collaborato con alcuni negozi di arredamento realizzando decori su legno e muro oltre a dedicarmi nella realizzazione di progetti e decori su vetro e stoffe.
 
  Ho cercato di esprimere il mio sentire creativo in canali e forme diverse: dalla pittura all'artigianato creativo, dai mandala ai laboratori di riciclo, fino a collaborazioni letterarie, sempre con tenacia, con ironia e con piacere, consapevole di essere sulla strada giusta, lungo la rotta che portava verso il centro del mio... esserCi.
 
  Come artista, come donna e come anima in evoluzione.
 
  La voglia di sperimentarmi nella relazione artistica mi ha avvicinato al sociale e all’aspetto educativo. Nelle scuole elementari ho proposto percorsi didattici laboratoriali sull’uso del riciclo creativo, mentre all’interno di case di riposo ho collaborato alla realizzazione di progetti riabilitativi e terapie occupazionali e arti espressive.
 
  La mia spinta verso la ricerca mi ha portato a esplorare il mio mondo interiore attraverso un percorso triennale di Counseling a indirizzo transpersonale, che ha arricchito di nuove consapevolezze e competenze il mio percorso creativo.
 
  E ora? Chi è oggi l'artista Tiziana Gualandi?
 
  Nelle stagioni più recenti, ho dato il benvenuto ad una nuova fase di vita artistica e professionale, una fase di maggiore consapevolezza e maturità creativa, accompagnata anche da riconoscimenti più solidi e al contempo forse non più così necessari.
Mi piace pensare a questo passaggio come alla fase della "liberazione".
 
  L'Arte dell'EsserCi era con me fin da bambina, ma forse è soltanto adesso che quest'Arte dell'EsserCi si sta davvero liberando. Ed è proprio questo passaggio ciò che desidero con gioia condividere con te, con voi, perchè possa essere d'ispirazione e di supporto per chiunque, come me, ha sempre inteso l'arte come un processo di liberazione. Siamo tutti/e in cammino. Liberiamo l'Arte dell'EsserCi. Facciamolo insieme... Vuoi essere dei nostri?
 
 
 
 
  "EVERY CHILD IS AN ARTIST, THE PROBLEM IS TO REMAIN AN ARTIST WHEN WE GROW UP"
                                        P. Picasso
 
 
  My name is Tiziana,
since I was a child, I remember that I loved playing with leaves and berries, with which I had fun creating strange colored concoctions with which I painted on stones recovered here and there.
 
  Maybe that's when I started to feel how contact with nature and experimentation were my way of living and experiencing the world and unconsciously since then art has started to become my way of being.
 
  Or rather, my way of being.
 
  Growing up I attended the Art Institute and the Academy of Fine Arts in Bologna graduating in Scenography.
 
  My path was a path, often full of crossroads, obstacles, finding myself having to reckon in my pocket, where often the only light that accompanied my path was that ancient artistic spark, which was and is my true inspiration, what that gave me and gives me the greatest joy.
 
  So, during my journey I collaborated with some furniture stores creating decorations on wood and walls and the realization of projects and decorations on glass and fabrics.
 
  I tried to express my creative feeling in different channels and forms, from painting to creative craftsmanship, from mandalas to recycling workshops, to literary collaborations, always with tenacity, with irony and with pleasure, aware of being on the right path, along the route that led to the center of mine ... to be there. As an artist, as a woman and as an evolving soul.
 
  The desire to experiment in the artistic relationship brought me closer to the social and educational aspects. In elementary schools I proposed educational workshop courses on the use of creative recycling, while inside nursing homes I collaborated in the realization of rehabilitation projects and occupational therapies and expressive arts.
 
  My drive towards research led me to explore my inner world through a three-year transpersonal Counseling path, which enriched my creative path with new awareness and skills.
 
  Now? Who is the artist Tiziana Gualandi today?
 
  In the most recent seasons, I have welcomed a new phase of artistic and professional life, a phase of greater awareness and creative maturity, accompanied also by more solid and at the same time perhaps no longer so necessary awards. I like to think of this passage as the "liberation" phase. The Art of Being There has been with me since I was a child, but perhaps it is only now that this Art of Being is truly freeing itself. And it is precisely this passage that I joyfully wish to share with you, with you, so that it can be an inspiration and support for anyone, like me, who has always understood art as a process of liberation. We are all on the way. Let's free the Art of Being There. Let's do it together ... Do you want to be ours?